Brachicefalia posizionale del neonato: Cause e Rimedi

  1. Introduzione alla brachicefalia posizionale del neonato
  2. Cos’è la brachicefalia posizionale
  3. cause di brachicefalia posizionale
  4. cure e rimedi per la brachicefalia posizionale
  5. testimonianze dei genitori

Introduzione

cura brachicefalia posizionale

La brachicefalia posizionale del neonato, conosciuta anche come testa piatta del neonato,  è una delle problematiche più diffuse nei primi 2-4 mesi di vita.

La brachicefalia posizionale del neonato è una deformazione cranica posizionale caratterizzata da un appiattimento generalizzato della regione occipitale posteriore della testa del bambino.

La brachicefalia si crea nei primi 2-4 mesi di vita perchè sono il periodo in cui la testa è maggiormente  modellabile e cresce velocemente e, a causa della  poca informazione preventiva la maggior parte dei genitori non ne conosce l’esistenza finché la testa del proprio bimbo si appiattisce.

In questo articolo ti spiego cos’è la brachicefalia posizionale, le cause per cui si crea e soprattutto come prevenirla o curarla efficacemente.

individuare brachicefalia

Cos'è la Brachicefalia posizionale

aspetto testa piatta brachicefalia

La brachicefalia posizionale, insieme alla plagiocefalia posizionale, rappresenta la deformazione cranica posizionale più diffusa.

Il termine brachicefalia deriva dal greco brachis che significa corta, e chefalè che significa testa.

Brachicefalia significa letteralmente testa corta e deve questo termina al fatto che la testa del neonato inizialmente si appiattisce posteriormente a livello occipitale ma, peggiorando dopo giorno, si deforma globalmente.

Quando la testa si deforma si amplia lateralmente e si accorcia antero-posteriormente.

In questo modo, vista dall’alto, la testa del neonato risulta piatta posteriormente ma anche più corta e più larga.

Cause di Brachicefalia posizionale

Testa normale a confronto con una brachicefalia posizionale del neonato

L’appiattimento  posteriore della testa tipico della brachicefalia posizionale è dovuto a posizioni scorrette mantenute nei primi mesi di vita dal bambino.

Le cause di brachicefalia posizionale si riscontrano negli atteggiamenti posturali messi inconsapevolmente in pratica dai genitori nei confronti del neonato.

Essendo la testa estremamente modellabile e crescendo rapidamente nei primi mesi di vita, un posizionamento supino eccessivo e l’uso improprio dei principali dispositivi per neonato (culla, ovetto, sdraietta, ecc.) provocano l’appiattimento posteriore occipitale e una deformazione cranica globale.

Cure e Rimedi per la Brachicefalia posizionale

cura brachicefalia posizionale

Le deformazioni craniche posturali, quindi anche la brachicefalia neonatalepossono essere curate

È importante, però, intervenire con tempestività per riuscire a risolverle nel modo più efficace e nel minor tempo possibile. 

Infatti, con l’ossificazione del cranio, man mano che i mesi passano, diventerà sempre più difficile intervenire e risolvere queste problematiche.

Nelle vesti di osteopata pediatrico seguo migliaia di neonati ogni anno, parte dei quali aiuto a prevenire la brachicefalia posizionali, altri cui risolvo la brachicefalia posizionale e la testa piatta.

rimedi plagiocefalia posizionale e brachicefalia posizionale

La brachicefalia posizionale si può prevenire sin dalla nascita (grazie alle giuste informazioni) o curare efficacemente nei primi mesi di vita (più il bambino cresce cresce, peggiori e più lenti saranno i miglioramenti).

Come abbiamo visto nel capitolo precedente, la brachicefalia posizionale può manifestarsi in seguito ad atteggiamenti posturali messi in atto involontariamente dai genitori. 

Ecco perchè per curare la brachichicefalia posizionale e la testa piatta del neonato, sarà necessario diminuire il tempo trascorso supino dal tuo bimbo in tutti i dispositivi ed evitare l’uso improprio di sdraietta, ovetto, cuscini, ecc.

Inoltre, è fondamentale spiegare ai genitori quali sono le abitudini scorrette che hanno messo in pratica e mostrargli quelle corrette (posizione in braccio, posizione del neonato nella culla, posizione del collo del neonato durante la notte, posizione del neonato sul tappeto gioco, ecc.).

Infine, è imprescindibile massaggiare la schiena e il collo del bambino per aiutarlo a ripristinare una mobilità cervicale corretta nel caso in cui la testa si sia appiattita e il bimbo sia abituato a dormire con la testa che guarda sempre dritto in avanti.

È importante capire che la brachicefalia posizionale, una volta riscontrata, NON si cura da sola col passare del tempo

Se abiti vicino al mio studio ti consiglio una visita in presenza, altrimenti, nel videocorso ”Cura della testa piatta” ho riassunto tutte le tutte le cause e le posture errate da evitare, ma soprattutto le posture corrette per curare la brachicefalia e la testa piatta nel miglior modo e nel minor tempo possibile.

Non permettere che la testa del tuo bambino si appiattisca. Informati.

Le testimonianze dei genitori che hanno curato la brachicefalia posizionale

Leggi più di 260 recensioni Google verificate a 5 stelle sul mio profilo. ⭐⭐⭐⭐⭐

Altri articoli dal blog