”La testa piatta e la plagiocefalia posizionale del neonato si risolvono da sole col tempo”: Falso e Pericoloso!

Una delle frasi più comuni che ho sentito dire è che tutte le deformazioni craniche posizionali (alias del termine generico ‘’testa piatta) sono ‘’fisiologiche’’ e che si risolvono da sole col tempo.

Questa frase mi viene riportata quotidianamente dai genitori dei miei piccoli pazienti che, purtroppo, hanno sviluppato una qualche tipologia di testa piatta e si rivolgono a me per risolverla.

Testa piatta del neonato nella regione posteriore del cranio; comunemente conosciuta col termine di plagiocefalia posizionale, questa immagine rappresenta una brachicefalia posizionale.
Diversi gradi di brachicefalia posizionale del neonato

Purtroppo, la frase ”la testa piatta si risolve da sola col tempo” è un’affermazione quanto mai falsa e pericolosa per il bambino (e i suoi genitori).

Coloro che, inconsapevoli o meno della sua falsità, la suggeriscono ad altri genitori, li definisco ironicamente Testapiattisti.

Ora vi spiego il motivo per cui questa affermazione non è corretta e, per farlo, iniziamo a comprendere bene cosa sono le deformazioni craniche posizionali, sinonimo corretto del termine più generico ‘’testa piatta del neonato’’.

COS’E’ LA TESTA PIATTA DEL NEONATO

Testa piatta è il termine volgarmente utilizzato per sostituire quello di ‘’deformazioni craniche posizionali’’.

A primo impatto, il termine deformazioni craniche posizionali potrebbe fare paura a una persona non addetta ai lavori ma, in realtà è molto più semplice di quanto sembra.

Cosa significa deformazioni craniche posizionali del neonato; alias dei termini testa piatta e plagiocefalia posizionale

 

Proviamo a scomporlo per capire meglio.

‘’Deformazioni craniche’’ vuol dire semplicemente che vi è un’alterazione di quella che viene considerata la forma normale della testa.

Il termine ‘’posizionali’’ indica che questo cambiamento della forma della testa non ha una causa patologica ma è semplicemente dovuto a una posizione scorretta e mantenuta per troppo tempo dalla testa del bambino nei primi mesi di vita.

NOTA BENE: proprio per questo motivo esse sono completamente prevenibili se i genitori sono informati correttamente sulle giuste accortezze da mettere in pratica sin dalla nascita del proprio bambino.

COME SI FORMANO LE 3 TIPOLOGIE DI TESTA PIATTA

Essendo la testa del neonato estremamente modellabile e crescendo velocemente nei primi mesi di vita, un suo posizionamento scorretto e mantenuto per troppo tempo, può facilmente causarne un appiattimento e una sua deformazione.

In base alla posizione scorretta della testa che viene mantenuta dal bambino a causa della presenza di contratture muscolari al collo (torcicollo) o a causa di abitudini errate messe inconsapevolmente in atto dai genitori nei suoi confronti ( es. il neonato dorme sempre dallo stesso lato rispetto alla mamma), e in base al tempo in eccesso che trascorre in quella posizione, così si creano le 3 tipologie di testa piatta, che, in una visione dall’alto, sono:

  • brachicefalia posizionale
  • plagiocefalia posizionale
  • dolicocefalia posizionale

Le 3 tipologie di testa piatta del neonato, alias del termine corretto deformazioni craniche posizionali del neonato: brachicefalia posizionale, plagiocefalia posizionale, dolicocefalia posizionale.


LA TESTA PIATTA SI RISOLVE DA SOLA E COL TEMPO: FALSO E PERICOLOSO

Giunti a questo punto abbiamo capito che la testa piatta si crea gradualmente nei primi 2-4 mesi di vita del neonato a causa di posizioni scorrette e mantenute per troppo tempo dal neonato causate da contratture al collo (vedasi torcicollo e come riconoscerlo) o a causa di abitudini posizionali errate messe inconsapevolmente in atto dai genitori nei confronti del bambino.

Questo significa che se un bambino l’ha sviluppata, ci sono certamente o contratture al collo da risolvere e/o abitudini errate messe inconsapevolmente in atto dai genitori.

E allora chiedetevi:

Come può migliorare la testa piatta se non vengono risolte le problematiche per le quali si è creata?”

”Come si può risolvere la testa piatta se non viene risolto l’eventuale torcicollo del neonato e non vengono offerte le corrette raccomandazioni posturali ai genitori?”

Posizioni scorrette del neonato che provocano l'appiattimento posteriore della testa (plagiocefalia posizionale e testa piatta del neonato)


LA TESTA PIATTA SI RISOLVE CON I TRATTAMENTI OSTEOPATICI E LE GIUSTE RACCOMANDAZIONI POSTURALI

Purtroppo, se i genitori continuano inconsapevolmente ad applicare delle abitudini posturali errate per il bambino o non vengono risolte le contratture muscolari che, per esempio, costringono il neonato a mantenere la testa ruotata sempre dallo stesso lato, la testa piatta non si risolve tempestivamente e potrebbe peggiorare.

Quando un bambino sviluppa la testa piatta deve essere visitato dal pediatra che ne fa diagnosi e, successivamente, dovrebbe essere trattato da un osteopata pediatrico che offre ai genitori tutte le corrette raccomandazioni posturali da mettere in pratica nei confronti del bambino e che risolverà le eventuali contratture al collo/schiena del neonato grazie a dei trattamenti mirati.

Trattamento osteopatico del neonato (osteopatia pediatrica matteo silva)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp
Share on print

Altri articoli dal blog