Osteopatia in Gravidanza e Post-Parto


L’Osteopatia affronta e risolve le problematiche dolorose che si possono presentare durante la gravidanza:

  • lombalgia (mal di schiena)
  • sciatalgia,
  • cervicalgia (mal di collo)
  • dolori alle gambe e alle ginocchia,
  • dorsalgia,
  • tunnel carpale...

 

La gravidanza è il periodo in cui le donne sono maggiormente consapevoli dei processi del loro corpo: essa produce un sostanziale cambiamento posturale e funzionale a cui può essere sottoposto il corpo femminile.

Gli osteopati mettono la loro abilità al servizio delle gestanti, per aiutarle ad assecondare i cambiamenti in atto nel loro corpo in modo dolce ed armonico. 

Questo è fondamentale per vivere al meglio uno dei periodi più coinvolgenti della vita di una donna.

Per alcune donne la gravidanza significa anche dover fronteggiare alcuni malesseri legati alla progressiva crescita del bambino nel grembo materno che, di settimana in settimana, provoca lo spostamento del centro di gravità e continue modifiche sia strutturali che viscerali.

Questi cambiamenti richiedono continui adattamenti da parte del sistema muscolo-scheletrico il quale, spesso, fatica a rispondere in modo adeguato causando diverse complicazioni.

 

 

  • Parto e Post-Partum:

L’osteopatia durante la fase post-partum velocizza il recupero dell’equilibrio muscolo scheletrico e di eventuali esiti cicatriziali da taglio cesareo o da episiotomia.

Uno dei risvolti più fastidiosi della fase post-partum è una lieve incontinenza urinaria. L’osteopatia, mediante tecniche volte al rinforzo della muscolatura del pavimento pelvico, unita ad una ginnastica perineale specifica, aiuta la risoluzione dell’incontinenza urinaria.

 

  • Allattamento 

Le posizioni assunte durante il periodo dell’allattamento, possono predisporre l’insorgere di sintomatologie dolorose a carico della muscolatura dorsale e cervicale.

L’osteopata può essere d’aiuto nella risoluzione di queste problematiche anche fornendo indicazioni adeguate sulle posture corrette da mantenere.