controllo posturale e accompagnamento alla crescita


 In età pediatrica il corpo viene sottoposto a numerosi cambiamenti.

 

Il bambino cresce velocemente e la sua postura si evolve di conseguenza.

 

Dopo aver accompagnato lo sviluppo motorio- posturale precoce del neonato nel percorso che l'ha portato a raggiungere tutte le principali tappe di sviluppo del primo anno di vita (rotolare, strisciare, gattonare...), il bambino è pronto per camminare autonomamente.

 

Da questo momento in poi (ossia quando il bambino impara a camminare autonomamente) l’ osteopata aiuta il corpo ad assumere la postura corretta richiesta dallo sviluppo psico-motorio del bambino durante la stazione eretta.

 

Inoltre, un controllo periodico osteopatico favorisce la risoluzione di tutti quei traumi che i bambini quotidianamente prendono (quante cadute !) cui non si dà mai importanza ma che possono alterare la postura del bambino durante il suo sviluppo.

 

Per esempio, una distorsione alla caviglia che non viene trattata potrebbe portare a un carico asimmetrico dell'arto inferiore, del bacino e via dicendo.

 

Quindi, il ruolo del'osteopata pediatrico non è solo quello di ''risolvere'' eventuali problematiche (scoliosi, adimmetrie posturali, mal di testa...) ma anche quello di prevenirle per accompagnare il bambino in una crescita ottimale.